Contatti | Mappa del sito
HomeAssociazioneStrumentiApprofondimentiCall center tecnicoImprese e prodottiNotizieIn evidenzaAderire a UNICMIArea Riservata

Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell'Involucro e dei serramenti

Mercoledì, 19 Giugno 2019
Home arrow Notizie arrow Ultime notizie arrow La marcatura CE delle chiusure oscuranti
La marcatura CE delle chiusure oscuranti PDF Stampa E-mail
Disponibile nuova edizione della norma di prodotto UNI EN 13659 15 luglio 2015

Disponibile nuova edizione della norma di prodotto UNI EN 13659

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In data 9/07/2015 UNI ha reso disponibile, in lingua inglese, la nuova edizione della norma di prodotto EN 13659, di riferimento per la marcatura CE delle chiusure oscuranti (tapparelle, persiane, scuri, tende esterne alla veneziana).

 

La versione 2015 della norma recepisce la versione europea della norma entrata in vigore il 20 Maggio 2015 e sostituisce l’edizione precedente (EN 13659:2004+A1:2008, in vigore dal 01 ottobre 2008 e resa disponibile da UNI in data 5 febbraio 2009).

 

Al momento risulta un riferimento volontario fintantoché non verrà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Europea.

 

La novità essenziale della nuova edizione della norma di prodotto è rappresentata dall’aver introdotto due nuove caratteristiche essenziali per le chiusure oscuranti in aggiunta a quella preesistente, la resistenza al carico del vento: la resistenza termica aggiuntiva ΔR e il fattore solare totale gtot.

 

Si ricorda che il Produttore di chiusure oscuranti – a livello della Dichiarazione di Prestazione e della Documentazione di Accompagnamento – deve indicare tutte le caratteristiche definite essenziali dalla norma di prodotto UNI EN 13659 e in corrispondenza di ciascuno deve dare una risposta.

 

La risposta potrà essere:

 

  • il livello prestazionale posseduto dai serramenti di sua produzione e accertato secondo le metodologie (prova di laboratorio oppure calcolo a seconda del requisito) previste dalla norma di prodotto;
  • N.P.D. (Prestazione Non Determinata).

 

Ad oggi il Regolamento (UE) n°305/2011 impone di dichiarare il livello prestazionale di almeno una delle caratteristiche essenziali definite dalle norme di prodotto. Non è quindi possibile per il Produttore di chiusure oscuranti avvalersi dell’opzione N.P.D. (Prestazione Non Determinata) per tutte le caratteristiche essenziali così come definito dalla norma di prodotto UNI EN 13659.

 

E’ possibile avvalersi dell’opzione N.P.D. (Prestazione Non Determinata) se:

 

  • NON sussistono disposizioni legislative nazionali che impongono di dichiarare il livello prestazionale per specifici requisiti.
  • se NON sussiste un obbligo contrattuale (es: prescrizione del capitolato) a rispettare livelli prestazionali minimi in relazione ai requisiti essenziali.

 

Spetta alle Autorità Governative di ogni singolo Stato membro dell’Area Economica Europea stabilire quali sono le caratteristiche essenziali obbligatorie per cui il Produttore non può avvalersi dell’opzione N.P.D. (Prestazione Non Determinata) ma è obbligato a dichiarare il livello prestazionale.

 

Le Autorità Governative Italiane – ad oggi – non si sono ancora pronunciate in merito alle caratteristiche essenziali delle chiusure oscuranti definite dalla norma di prodotto e non ci sono disposizioni legislative nazionali che impongono di dichiarare il livello prestazionale in relazione alle caratteristiche essenziali di resistenza al carico del vento, resistenza termica aggiuntiva ΔR, fattore solare totale gtot

Ne consegue quindi che – ad oggi – il Produttore di chiusure oscuranti possa liberamente scegliere per quale delle tre caratteristiche essenziali definite dalla norma di prodotto (resistenza al carico del vento, resistenza termica aggiuntiva ΔR, fattore solare totale gtot) dichiarare il livello prestazionale, fatto salvo che non sussistano differenti obblighi contrattuali.

 

Si fa tuttavia presente che da ottobre 2015 entreranno in vigore dei decreti in materia di risparmio energetico in edilizia che imporranno il rispetto di specifici limiti di fattore di trasmissione solare totale ggl+sh per le schermature solari mobili su chiusure trasparenti in determinate condizioni tecniche:

 

  • le chiusure trasparenti devono essere posizionate su specifici fronti dell’edificio SUD, EST, OVEST, SUD-EST, SUD-OVEST);
  • le chiusure trasparenti devono essere state oggetto di intervento di riqualificazione energetica in ambito diverso dalla nuova costruzione e dalla ristrutturazione detta di “primo livello” (interventi che interessano l’involucro edilizio con un’incidenza superiore al 25% della superficie lorda complessiva dell’edificio).

 

Per quanto concerne il parametro fattore di trasmissione solare totale ggl+sh UNICMI sta verificando l’intento del Legislatore e la valenza tecnica di tale parametro in relazione alle norme tecniche che lo definiscono e che sono richiamate dal Decreto Requisiti Minimi (per esempio la norma UNI TS 11300). In particolare è da capire se tale parametro si applica a qualsiasi tipologia di schermatura solare oppure se possono esserci delle limitazioni.

 

Se nell’intento del Legislatore ci fosse quello di limitare il fattore solare totale gtot, a livello della marcatura CE il Produttore non potrà avvalersi dell’opzione N.P.D. (Prestazione Non Determinata) in corrispondenza di tale caratteristica.

 

 

Prospetto 1 – Valori limite del fattore di trasmissione solare totale ggl+sh chiusure trasparenti in presenza di schermature solari mobili installate su fronti dell’edificio SUD, EST, OVEST, SUD-EST, SUD-OVEST

 

Prospetto_1 valori limite del fattore solare gtot chiusure trasparenti in presenza di schermature solari mobili installate fuori dall'edificio

 

Si segnala infine che a breve verrà aggiornato il documento tecnico UNICMI UX47 dedicato alla marcatura CE delle chiusure oscuranti.

 

 
2 punti srl