Contatti | Mappa del sito
HomeAssociazioneStrumentiApprofondimentiCall center tecnicoImprese e prodottiNotizieIn evidenzaAderire a UNICMIArea Riservata

Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell'Involucro e dei serramenti

Mercoledý, 23 Agosto 2017
Home arrow Notizie arrow Ultime notizie arrow Bonus 65% anche per l'antisismica
Bonus 65% anche per l'antisismica PDF Stampa E-mail
immagine-sismica 6 novembre 2014

UNICMI E ISI alla Commissione Ambiente: proroga per un triennio per garantirne l'operatività

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Commissione Ambiente della Camera, presieduta dall'on. Ermete Realacci, attraverso un apposito emendamento alla Legge di Stabilità, così come chiesto da Unicmi e ISI lo scorso 27 ottobre, chiederà al Governo di inserire nella legge di programmazione economica, l'estensione al consolidamento degli edifici delle detrazioni fiscali del 65%.


La Commissione intende inserire anche un emendamento che affronti il tema degli interventi che non riguardano un solo appartamento, bensì i fabbricati interi.

 

UNICMI e ISI, apprezzando l'iniziativa della Commissione, hanno ringraziato il Presidente Realacci e il Vicepresidente Iannuzzi per l'importante iniziativa parlamentare, sottolineando come sia fondamentale assicurare uno spazio temporale di almeno un triennio ai cittadini, agli amministratori di condominio e alle industrie, per accedere ai bonus sismica.

 

UNICMI e ISI hanno evidenziato come la Legge n. 90 del 3.08.2013 preveda che per gli interventi di miglioramento e adeguamento antisismico si adottino "incentivi selettivi e di carattere strutturale", cioè su un periodo temporale di ampio respiro, non certo di un anno. La ragione principale del "Carattere Strutturale" richiamato dalla Legge 90 è infatti quello di intensificare in maniera decisiva la politica di prevenzione contro il rischio sismico.


Infine, UNICMI e ISI hanno sottolineato come da un punto di vista tecnico, per poter accedere agli incentivi per interventi di natura antisismica i passaggi previsti siano certo più complessi di quelli richiesti per altri interventi edilizi agevolati da bonus, ovvero: determinazione della "Classificazione Sismica" nello stato attuale del fabbricato, progettazione degli interventi antisismici, determinazione della nuova "Classificazione Sismica" che tenga conto degli interventi antisismici progettati, realizzazione degli interventi antisismici.
Tutte buone ragioni per immaginare un arco temporale più ampio.

 

 

 

 

Scopri come diventare socio UNICMI

 

 

 

 

Scopri la formazione tecnica UNICMI

 

 

 

 

 

 

 
2 punti srl