Contatti | Mappa del sito
HomeAssociazioneStrumentiApprofondimentiCall center tecnicoImprese e prodottiNotizieIn evidenzaAderire a UNICMIArea Riservata

Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell'Involucro e dei serramenti

Lunedì, 18 Novembre 2019
Home arrow Notizie arrow Ultime notizie arrow 55% oltre il 30 giugno 2013?
55% oltre il 30 giugno 2013? PDF Stampa E-mail

notizia sul rinnovo delle detrazioni fiscali del 55%

11 marzo 2013

Il CIPE propone a Parlamento e Governo il prolungamento del 55% oltre il 30 giugno 2013.

 

 

 

 

 

 

 

Uncsaal chiede l’impegno di tutte le forze politiche per scongiurare la fine delle detrazioni


Il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica), nella seduta dell’8 marzo, ha approvato l’aggiornamento del Piano di Azione Nazionale per la riduzione delle emissioni di gas serra, per far fronte agli impegni nazionali nei confronti dell’UE e della comunità internazionale.


Tra le misure proposte, si segnalano il prolungamento delle detrazioni di imposta per l’efficienza energetica in edilizia (55%), l’estensione fino al 2020 dei certificati bianchi per il risparmio energetico, nuove misure per la promozione di fonti energetiche rinnovabili sia elettriche che termiche, l’istituzione del catalogo delle tecnologie verdi e il rifinanziamento del Fondo rotativo di Kyoto. L’attuazione di alcune di tali misure è subordinata all’adozione di provvedimenti normativi e alla relativa copertura finanziaria attraverso risorse disponibili a legislazione vigente o con nuovi stanziamenti.


Il monito di un importante organismo ministeriale come il CIPE a favore di un prolungamento del 55%, si aggiunge autorevolmente alle prese di posizioni a favore di questo fondamentale provvedimento espresse da tutte le forze politiche in occasione della recente campagna elettorale.


Uncsaal, appena insediato il nuovo Parlamento e scelti i Capogruppo di tutte le forze politiche, si rivolgerà a loro chiedendo il massimo impegno parlamentare affinché Camera e Senato, stimolino il nuovo Esecutivo riguardo alla proroga del 55% che, ricordiamo, senza alcun provvedimento ad hoc scadrà il prossimo 30 giugno.


La fine delle detrazioni del 55%, oltre a rappresentare l’interruzione di un circolo virtuoso che ha contribuito efficacemente a ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente, significherà anche due tragiche certezze: l’impossibilità di immaginare una qualsiasi ripresa del mercato dei serramenti nel secondo semestre 2013 e la conseguente chiusura di migliaia di piccole e medie imprese italiane.

 

 

 

Tutte le notizie sul 55%

 

 

 
2 punti srl