Contatti | Mappa del sito
HomeAssociazioneStrumentiApprofondimentiCall center tecnicoImprese e prodottiNotizieIn evidenzaAderire a UNICMIArea Riservata

Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell'Involucro e dei serramenti

Giovedý, 23 Novembre 2017
Home arrow Ultime notizie arrow UX104 Nuovo documento UNICMI
UX104 Nuovo documento UNICMI PDF Stampa E-mail
evidenza nuovo documento UX104 Barriere antirumore16 maggio 2017

Sostenibilità ambientale delle Barriere Antirumore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nell’ambito delle attrezzature delle infrastrutture di trasporto, la barriera antirumore è un prodotto che risponde in primo luogo ad una esigenza di tipo ambientale.

Installata in margine all’infrastruttura è al momento l’unico sistema che offre una schermatura efficace dell’onda acustica per i ricettori più esposti.

 

Sia per la variabilità delle tipologie di prodotto utilizzabili per le barriere che per la possibilità di ricorrere a strategie di intervento alternative, il progetto di un intervento di bonifica acustica ha da sempre comportato una valutazione del rapporto costo/benefici considerando, oltre agli aspetti di ordine tecnico ed economico, tutte le implicazioni sociali di accettazione della barriera da parte delle comunità locali coinvolte. Non è invece una prassi consolidata la valutazione delle implicazioni ambientali per effettuare scelte sostenibili che comportano un ripensamento nell’impiego dei materiali e dei cicli produttivi, della gestione dei trasporti e del cantiere fino allo smaltimento a fine vita dei prodotti utilizzati.

 

In questo contesto il presente documento si pone come obiettivo l’individuazione di procedure e criteri per la valutazione della sostenibilità e propone un sistema di misura, inevitabilmente complesso considerata la grande variabilità di soluzioni tecniche utilizzate per le barriere antirumore, le diverse modalità di esecuzione dei cantieri, nonché i diversi sistemi di manutenzione, smontaggio e smaltimento dei prodotti. Una valutazione completa della sostenibilità per i prodotti che devono essere installati su infrastrutture di trasporto in esercizio, non può limitarsi ai carichi ambientali dei prodotti valutati con riferimento alle materie prime ed al consumo di risorse nella fase produttiva ma dovrà necessariamente tenere in conto l’impatto sul traffico nella fase di cantiere. Si tratta di una materia ancora allo studio delle commissioni normative al fine di individuare un approccio comune condiviso per questo tipo di valutazione.

 

Le aziende associate a UNICMI intendono perseguire obiettivi di miglioramento ambientale del sistema produttivo interno, sia in termini di materiali che di processo con uno strumento condiviso per l’analisi di sostenibilità ambientale delle barriere antirumore e pongono anche le basi per la creazione di un data base del settore specifico utile ad aziende e progettisti per l’eco design dei propri prodotti.

Con un’ottica di comunicazione della propria performance ambientale, in base al presente documento le aziende possono procedere con la certificazione EPD (Environmental Product Declaration); una Etichetta Ambientale (Ecolabel) di tipo III codificato a livello normativo riconosciuto a livello internazionale per il quale è richiesto lo svolgimento di una LCA.

 

Il presente documento è utile anche alle stazioni appaltanti che, con l’applicazione del metodo dell’ OEPVofferta economicamente più vantaggiosa” tra i criteri di assegnazione degli appalti, deve dotarsi di strumenti per la misura della “sostenibilità ambientale” delle soluzioni proposte.

 

 

AZIENDE PARTNER

 

Logo_Bosco Italia   logo cir ambiente   logo_Evonik
logo fip industriale   logo inso system   logo_Nalea Srl
logo safital   logo sitav   logo tecnoacustica
logo wood solutions        

 

 

Il documento è disponibile solo per utenti registrati.

 

inserisci la tua o registrati per scaricare il documento

 

 

UX104 Valutazione della sostenibilità ambientale delle barriere antirumore

 

 

 
2 punti srl